RECENSIONE: "LOCK & KEY" Vol.1 di Joe Hill e Gabriel Rodriguez


La nostra cara Dott.ssa Biotech affascinata dai romanzi thriller/horror ci racconta le sue impressioni sul romanzo degli autori Joe Hill e Gabriel Rodriguez "Locke & Key".
 
Quando Rendell, il padre della famiglia Locke, viene assassinato in circostanze misteriose, i suoi tre figli Tyler, Kinsey e Bode insieme alla madre Nina si trasferiscono a Key House, casa degli antenati di Rendell, dove scoprono una serie di chiavi magiche che potrebbero essere collegate alla morte del padre. Mentre i figli studiano le chiavi e i loro poteri straordinari, si risveglia un misterioso demone che non si fermerà davanti a nulla pur di rubarle.

Quando Rendell Locke viene assassinato senza un apparente motivo, la sua famiglia decide di trasferirsi a Key House, proprietà che appartiene ai Locke da diverse generazioni. Qui Nina insieme ai suoi tre figli spera di poter ricominciare una nuova vita lasciandosi alle spalle il passato, ma il destino sembra avere altri progetti per loro.
Key House, infatti, non si chiama così per caso: deve il suo nome ad una serie di chiavi magiche che sono nascoste tra le mura della proprietà. Tyler, Kinsey e Body iniziano pian piano a trovare tutte le chiavi scoprendone i poteri, tanto pericolosi quanto affascinanti, ma ignorano che, involontariamente, insieme alle chiavi hanno risvegliato un’entità assetata di vendetta che farà di tutto pur di averle!

“Locke & Key” è una serie di graphic novels composta dai seguenti volumi:
Locke & Key vol. 1 – Benvenuti a Lovecraft;
Locke & Key vol. 2 – Giochi mentali;
Locke & Key vol. 3 – La Corona delle Ombre;
Locke & Key vol. 4 – Le Chiavi del Regno;
Locke & Key vol. 5 – Ingranaggi;
Locke & Key vol. 6 – Alpha e Omega;
Locke & Key vol. 7 Cielo e Terra (special).

La storia che Hill ha ideato è molto visionaria, come ci si aspetterebbe (giustamente) dal degno figlio di Stephen King!

La trama è complessa e viene sviluppata molto bene nel corso dei sei volumi (il settimo libro è un racconto special), incatenando il lettore già dalle prime pagine.

Joe Hill è riuscito a costruire un mondo tutto suo, in cui la realtà ha molte più sfaccettature di quelle che siamo abituati a vedere nelle storie fantasy e soprannaturali.
I disegni sono fatti molto bene, per brevi tratti sono loro, infatti, a raccontare pezzi di storia al posto delle parole.

Con “Locke & Key” si sogna, si sta col fiato sospeso, ci si incuriosisce, si spera, ci si spaventa. E’ un ottimo modo per evadere dalla realtà in un mondo tutto nuovo, con i suoi misteri, le sue stranezze, i suoi pericoli e la sua fantasia.
Decisamente una lettura consigliata. 
 

Commenti