RECENSIONE: "IL GIRO DEL MONDO IN 18 AMORI" di Marco Innocenti



Oggi Wolves Readers vi parliamo del romanzo di Marco Innocenti "Il giro del mondo in 18 amori" edito Avagliano Editore.

Diciotto storie d'amore, ambientate in diciotto città diverse: da Firenze a Buenos Aires, da Bordeaux a L'Avana, da Luanda a Bangkok. Sulle tracce di amori veri o presunti, vissuti o sognati, Marco Innocenti disegna un percorso sul filo della memoria e dell'immaginazione dove ogni racconto fa tappa in una città d'Italia, d'Europa e del mondo. Nel viaggio incontriamo anche alcuni personaggi noti: Arturo Bandini, l'alter ego di John Fante, che s'invaghisce della bella Camilla Lopez, in un bar di Los Angeles; Corto Maltese e Soledad, su una sperduta isola dei Caraibi; Peter Parker alias Spider-Man e Gwen Stacy, tra i grattacieli di New York. Al centro di tutto c'è una domanda: cosa sappiamo noi dell'amore? Una guida che non ha la pretesa di guidare e finisce con il confonderci ancora di più le idee, concedendoci però il privilegio di smarrirci racconto dopo racconto, città dopo città, nell'intricato dedalo che sono i sentimenti
 
Sono brevi racconti quelli racchiusi in questo libro di Marco Innocenti "Il giro del mondo in 18 amori" in cui l'autore ci conduce in 18 paesi diversi dove nascono o finiscono degli amori.
Da Firenze a Pisa, passando per Buenos Aires, l'Avana e Bangkok.

E' un vero e proprio viaggio quello che ci permette di fare l'autore facendoci conoscere luoghi esotici e luoghi nostrani, raccontandoci in prima persona di amori vissuti, sognati o presunti tali.

Sono racconti dai tratti nostalgici che ripercorrono gli anni di gioventù del suo protagonista che nei suoi viaggi incontra persone, visita luoghi, prova a innamorarsi.

In alcune storie potremo incorciare personaggi noti come Corto Maltese e Soledad su un'isola come i Caraibi o citati come Peter Parker e Gwendolyne.

Filo conduttore delle 18 storie è l'amore. 
L'amore in tutte le sue forme, colori, odori.  
Sono amori giovanili e ricordati con tenerezza, amori vissuti come merce di scambio con la speranza di un futuro migliore.

Una storia per tutti gli amanti dell'amore e delle ambientazioni suggestive.
 

Commenti