INTERVISTA ALL'AUTORE #36: "BARBARA BUTTIGLIONE"



Eccoci Amici del Blog con l'intervista all'autore.
Oggi conosceremo Barbara Buttiglione che si racconta nella nostra intervista.




Chi è Barbara Buttiglione? Raccontaci qualcosa su di te             
Sono un’operatrice culturale, lettrice appassionata prima che autrice. Sono un’esperta di letteratura inglese, Vittoriana in particolare. Promuovo eventi culturali, scrivo spettacoli musicali, poesie, leggo e presento libri di autori e autrici da tutta Italia.
Come è nata la tua passione per la lettura? E quella per la scrittura?                                                                        
Leggo molto fin da quando ero bambina, i libri, le parole scritte hanno sempre avuto un fascino irresistibile per me e credo davvero che leggendo si possano vivere molteplici vite. Amando tanto la lettura, ho voluto mettermi alla prova come autrice e ho cominciato con la poesia, poi è nata l’idea del mio primo romanzo, IL CONTE che uscirà a dicembre edito da Io me lo leggo editore.
Quanto tempo dedichi alla scrittura durante il giorno? 
Se il romanzo deve ancora prendere corpo, lavoro almeno due o tre ore al giorno, compatibilmente con gli altri impegni. Se invece sono nel pieno della stesura, non guardo nemmeno l’orologio. Sono capace di saltare pasti, rimandare appuntamenti, questo per evitare distrazioni e cercare di portare a termine l’opera al più presto.
Quando scrivi solitamente preferisci il silenzio assoluto o ascolti della musica? 
Dipende: quando stavo terminando IL CONTE ho ascoltato L’uccello di fuoco di Stravinskij decine di volte! Mi dava la concentrazione che cercavo per il rush finale. Altre volte preferisco il silenzio.
I tuoi romanzi hanno delle colonne sonore?              
Credo che la colonna sonora ideale per la lettura sia il suono della pioggia che batte sui vetri o il fragore delle onde del mare che accarezzano la riva.
Qual è il tuo autore e il tuo libro preferito?                        
Senza esitare, Emily Brontë, Wuthering Heights.
Se potessi cambiare qualcosa della storia ormai pubblicata, lo faresti? Se sì, perché? (Raccontacelo nei limiti dello spoiler)        No, in realtà mi piace molto così com’è e spero che possano dire altrettanto i miei prossimi lettori e lettrici.
Ti sei ispirato a qualcuno per la descrizione fisica/caratteriale del tuo/dei tuoi personaggio/i?        
Chi mi conosce bene sa che nei miei personaggi femminili c’è sempre una parte di me e in quelli maschili, beh, c’è l’uomo perfetto, che io, in effetti, ho al mio fianco.
Che consiglio daresti a chi vorrebbe pubblicare il suo primo libro?  
Il mio consiglio è di non fidarsi subito del primo editore che vi contatta: guardatevi intorno, fate ricerche, leggete recensioni. Il mondo dell’editoria può essere molto infido e regalare pochissime soddisfazioni. E non pagate mai nessuno per pubblicare!
È il momento dello “Spot Time”. Perché i lettori dovrebbero acquistare questo romanzo?                           
IL CONTE è una storia molto coinvolgente anche per chi non legge abitualmente romanzi ad ambientazione storica. Si lascia leggere poiché sa avvincere il lettore grazie allo stile elegante e alla trama ricca di elementi narrativi intriganti. I personaggi principali poi, sono l’Imperatrice Sissi e il Conte Gyula Andrássy…non vi resta che leggerlo!

Commenti