RECENSIONE: "NEL NOME DI MIA MADRE" di Paola Di Berti




Eccoci con la recensione della nostra Iris&Periplo che ha letto per noi il romanzo di Paola Di Berti "Nel nome di mia madre".

Dell’appennino umbro, dove la famiglia De Blanche possiede un’incantevole cascina, tenuta chiusa da molti anni.  All’arrivo al paesino Micaela farà un’esperienza sconvolgente. Sarà l’incontro con un giovane uomo, dalle sembianze molto simili e quelle di colui che viene conosciuto con il nome di Gesù Cristo, che cambierà completamente la sua visione della sua vita. L’aiuto di Don Mattia, il giovane parroco del paesino di Borgo San Pio, i consigli di donna Maria madre del giovane parroco e quelli di donna Marta, vecchia e cara amica di sua nonna Eugenìa, l’incontro con il prof Theller prima e con Don Michel dopo, saranno determinanti per comprendere alcune verità nascoste nella storia. L'evento determinante sarà l'incontro con una giovane donna, Miryae di Mijdil. Gli eventi si susseguono, l'uno dopo l'altro. I segreti si rivelano e tutti i tasselli si uniscono, combaciando alla perfezione, fino a conoscere una verità che fa paura. La famiglia di Micaela e quella di Don Mattia, sono uniti da un legame che va oltre ogni immaginazione. 



Nel nome di mia madre è il primo romanzo pubblicato dall’autrice romana Paola Di Berti.

Ho iniziato a leggere questo libro con mera curiosità, l’argomento religione lo tratto poco solitamente e la trama di questa storia è davvero singolare e sicuramente originale.
Leggere questo corposo romanzo, di più di 500 pagine, fa stare bene con anima e corpo, ed è d’obbligo iniziarlo in un momento rilassante della vostra giornata.

Devo essere sincera, non è una lettura del tutto semplice da seguire, almeno per me, un saggio che ruota intorno alla figura della donna-dea-madre che nel complesso ha un’ottima morale ma composto in maniera abbastanza articolata.

Non propriamente un libro per tutti e non una storia per svagarsi, ma per imparare e porsi molto quesiti, leggetelo in un momento che ritenete importante della vostra vita.

Commenti