BLOGTOUR: "I CINQUE DEI DI ADAESHA" di Sabrina Guaragno


Eccoci Amici Lettori a partecipare al Blogtour del romanzo di Sabrina Guaragno "I Cinque Dei di Adaesha" edito Nativi Digitali Edizioni.
Nella nostra tappa abbiamo avuto il piacere di intervistare l'autrice che ci racconta un po' di lei. 

 


“I cinque Dei di Adaesha”
Spin-Off della saga di Alaisa
Autrice: Sabrina Guaragno
Editore: Nativi Digitali Edizioni
Sito web editore: www.natividigitaliedizioni.it
Data di uscita: 25 luglio 2019
Genere: Fantasy, Romance
Collana: “Fantasy”
Formato: ebook (epub, mobi, pdf)
Prezzo: GRATUITO!
Lunghezza: 25 pagine
Pagina sul sito NDE:





In una terra dilaniata dal passaggio di un popolo straniero e violento, la giovane Padena decide, insieme al fidanzato Ioro, di rivolgersi agli Dei per chiedere un aiuto per sopravvivere e per salvare la sorella di lei, Moria, fatalmente ferita. I tre non sanno, però, che questo accordo magico farà intrecciare i loro destini in un vincolo indissolubile, e le loro vite non potranno più essere le stesse…
Il nuovo racconto di Sabrina Guaragno, spin-off della saga di Alaisa, di cui è già stata pubblicata per Nativi Digitali Edizioni la prima parte "La Strega della Fonte", introduce la leggenda dei Cinque Dei che arricchisce il mondo Fantasy di Adaesha. Narrando una breve ma intensa storia autoconclusiva, catturerà chi già è familiare con questa terra tormentata, e incuriosirà i nuovi lettori.



Sabrina Guaragno nasce a Bari il 27 giugno del 1993, ma trascorre la sua infanzia e la sua adolescenza a Modugno. La sua vita cambia con il nascere dell’amore verso i romanzi di Harry Potter, che l'hanno iniziata a un vasto mondo di lettura e immaginazione. La sua passione per la scrittura inizia quando ha solo 14 anni, sulle orme di scrittrici quali J.K. Rowling e Licia Troisi. Il suo genere preferito è il fantasy e tutte le sue sfumature, ma ama leggere un po’ di tutto.
Sabrina nutre anche una passione viscerale per la mente umana: dopo il diploma come operatore turistico, ha conseguito la laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche e quella magistrale in Psicologia Clinica presso l’Università Aldo Moro di Bari. Attualmente, sta svolgendo il tirocinio post-laurea presso il Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione dell’Università Aldo Moro di Bari.
Da qualche anno gestisce il blog letterario Non servono le ali per volare, e fa parte della redazione di Leggendo a Bari, blog legato all’omonimo gruppo di lettura barese. Inoltre, fa parte dello staff di Psychondesk, blog di psicologia, come membro del Comitato Scientifico, autrice e correttrice di bozze.
Il suo sogno è quello di scrivere per vivere, anche se nella società attuale è sempre più difficile realizzarsi in questo campo. Ma insegue un desiderio, persevera nel suo obiettivo, e ogni rifiuto ricevuto e che riceverà, sarà solo l'ennesima spinta per non arrendersi.
Nel 2018 ha pubblicato con Nativi Digitali Edizioni “La Strega della Fonte”, la prima parte della saga Fantasy di Alaisa.





Chi è Sabrina Guaragno? Raccontaci qualcosa su di te
Penso che la parola che mi descriva meglio sia “studiosa”, in tutto quello che faccio ci metto un po’ di studio, di osservazione e di voglia di approfondire. Ed è quello che faccio anche quando scrivo, preparandomi prima schemi e facendo ricerche. Nella vita di tutti i giorni, sono un’aspirante psicologa e ricercatrice, oltre che lettrice accanita e appassionata di film, serie tv, fumetti!
Come è nata la tua passione per la lettura? E quella per la scrittura?
La mia passione per la lettura, anche se può sembrar banale, è nata grazie ai libri di Harry Potter, quando avevo 14 anni. Nella lettura ho trovato uno spazio, un mondo solo mio, ma che al tempo stesso permette di “connettersi” emozionalmente con tantissime persone. La scrittura è stato un riflesso inevitabile: leggevo di storie straordinarie, era scontato che, prima o poi, desiderassi scriverle io stessa!
Quanto tempo dedichi alla scrittura durante il giorno?
Ahimè, non scrivo tutti i giorni, per quanto vorrei davvero avere il tempo per farlo! Ci sono periodi in cui scrivo ogni giorno, dall’1 alle 5 ore al giorno (impegni permettendo), e altri in cui non scrivo per mesi… Ma la scrittura è un amore che non mi lascia andare, per quanto mi possa allontanare, ha sempre modo di riconquistarmi e farmi ritornare da lei!
Quando scrivi solitamente preferisci il silenzio assoluto o ascolti della musica?
Dipende, ma solitamente ascolto la musica, specie quella strumentale. Molto dipende dalla scena che sto scrivendo: se si tratta di combattimenti, sono anche capace di metter su hard rock e scrivere a ritmo!
I tuoi romanzi hanno delle colonne sonore?
Sì, assolutamente! Quando scrivo, la musica è fondamentale sia nella stesura che nell’ispirazione, e non è raro che delle scene siano collegate a determinate canzoni. È per questo che ho delle playlist per ogni romanzo, ma anche per le storie ancora da scrivere o in corso.
Qual è il tuo autore e il tuo libro preferito?
Sono delle domande difficilissime, perché amo tanti libri e tanti autori diversi. Diciamo che tra i miei autori preferiti ci sono sicuramente J.K. Rowling, Terry Pratchett, Sergej Luk’janenko. E, tra i miei libri preferiti, ci sono Il Grande Gatsby, la saga dei Cazalet, la saga dei Guardiani della Notte e i libri sul Mondo Disco.
Se potessi cambiare qualcosa della storia ormai pubblicata, lo faresti? Se sì, perché? (Raccontacelo nei limiti dello spoiler)
Questa domanda risveglia tante questioni sul processo creativo della scrittura. La scrittura, ma anche il processo di pubblicazione, richiedono tantissimo tempo. Nel frattempo, l’autore matura, migliora, può non trovare più così straordinarie le idee e la sua precedente scrittura. Quindi sì, ad oggi, qualcosa la cambierei, ma semplicemente perché sono cambiata io, non sono più la stessa identica persona che ha scritto La Strega della Fonte, e I Cinque Dei di Adaesha. Ma la Saga di Alaisa, di cui fanno parte, continua e maturare con me, quindi va bene così!
Ti sei ispirato a qualcuno per la descrizione fisica/caratteriale del tuo/dei tuoi personaggio/i?
Se ci si riferisce a persone che conosco nella realtà, no: cerco sempre di essere imparziale, e non mettere troppo della mia vita reale nei miei romanzi (anche se, inevitabilmente, un po’ succede). Per il loro aspetto fisico mi sono ispirata ad attori e persone famose.
Che consiglio daresti a chi vorrebbe pubblicare il suo primo libro?
Di non demordere, è una strada tutta in salita, e se cerca fama, successo e soldi, gli consiglio di buttarsi su tutt’altro. Ma se c’è la passione, e se per questa persona scrivere è parte del suo DNA, come per me, allora non deve lasciare andare, ma continuare a lottare e fare il possibile per realizzare i suoi sogni.
È il momento dello “Spot Time”. Perché i lettori dovrebbero acquistare questo romanzo? 
I Cinque Dei di Adaesha è lo spin-off di La Strega della Fonte. È un racconto GRATUITO, ed è già una motivazione per scaricarlo e provare a leggerlo!
Parla di una famiglia, di amore, tradimento, magia… perfetti ingredienti per una storia che ti strapperà il cuore…


Al Blogtour è associato un Giveaway organizzato dall'autrice.
Il link vi porterà al post in cui potreste partecipare per vincere il 
cartaceo del romanzo La Strega della Fonte, di cui I Cinque Dei di Adaesha è lo spin off
⇩⇩⇩

 http://www.rafflecopter.com/rafl/display/7ba4d8bd27/

Commenti

  1. Grazie mille dell'articolo! E' stato un piacere partecipare all'intervista sul tuo blog <3

    RispondiElimina
  2. Bella intervista, mi è servita per conoscere Sabrina un pochino di più!

    RispondiElimina

Posta un commento