A TU PER TU CON UN BLOGGER #31: "UN LIBRO PER AMICO" - Daniela


Oggi ospitiamo una nuova amica blogger. 
Daniela del blog "Un libro per amico" che si farà conoscere a voi lettori attraverso le nostre domande.

Ciao Daniela,
Innanzitutto ti ringraziamo per aver accettato di partecipare alla nostra intervista. Ti proporremo una decina di domande che permetteranno a noi e ai lettori di conoscere meglio il mondo dei Blogger. 

1)Raccontaci un po’ di te e di quando hai deciso di voler diventare un/una Blogger.
Ciao! Grazie a voi.
Ho iniziato la mia avventura come blogger nel 2013. Ero un'assidua frequentatrice di alcuni blog letterari e avendo una grandissima voglia di condividere le mie letture con più persone ho pensato di aprire un blog tutto mio.

2)Qual è il nome del tuo Blog? In cosa pensi sia diverso rispetto a tutti gli altri Blog?
Il mio blog si chiama Un libro per amico. Non credo abbia nulla di diverso o di speciale rispetto ai tantissimi blog che esistono in rete. Una cosa però è certa, chi mi segue e ormai mi conosce sa che da me troverà sincerità, educazione e rispetto per le idee diverse dalle mie! È una cosa a cui tengo molto.

3)Ti è mai capitato di pensare di chiudere “baracca e burattini” perché non riuscivi a ritagliare un momento della giornata per scrivere i tuoi articoli?
Ogni giorno vale come risposta? A parte gli scherzi, ritagliarmi del tempo è difficilissimo. Sono mamma di un figlio di 9 anni e di uno di 7 mesi, lavoro come libera professionista quindi se non lavoro non guadagno, ho una casa da gestire e soprattutto ho mille altri impegni che occupano la mia vita. Ma una passione è una passione e credo che se i sacrifici non si fanno per le passioni, per che cosa si dovrebbero fare? Quindi stringo i denti e vado avanti, ovviamente pubblicando quando e se riesco, senza vincoli e senza costrizioni!

4)Com’è il tuo rapporto con gli autori che vogliono farsi conoscere e con le case editrici che ti contattano per dare spazio ai loro autori?
È un rapporto di amore e odio. Molti pretendono da noi blogger un impegno pari a un lavoro e lo danno quasi per scontato. Inoltre non è facile non essere insultati quando si danno pareri negativi a dei libri che ci sono stati omaggiati. Ma, come dicevo prima, io devonai miei lettori sincerità, quindi se è il caso mi prendo volentieri anche gli insulti ma dico sempre quello che penso.
Poi ci sono anche autori e case editrici che invece sono aperti al dialogo e s'intendono conto che noi alla fine facciamo un favore a chi ci chiede di leggere il proprio libro.
Insomma, come in tutte le cose nella vita c'è il bene e il male! 😊

5)Ogni quanto pubblichi sul tuo blog e quali sono i contenuti più apprezzati dai lettori secondo te?
Non ho una scaletta prestabilita a livello di tempistiche. Scrivo quando ho qualcosa di intelligente da dire e non mi piace pubblicare qualsiasi cosa a tutti i costi pur di tappare un buco vuoto.
Credo che le recensioni continuino ad essere il lato più apprezzato del mio "lavoro" ma anche lo shopping letterario non scherza! 😜

6)Cosa ne pensi degli autori che criticano le recensioni dei Blogger? Ti è mai accaduto personalmente?
Sai che non mi ricordo un fatto preciso? Ma non credo… quando accetto una collaborazione preciso sempre che se il libro non mi piacerà lo dirò ugualmente così chi non lo accetta mi saluta subito e non ci sono problemi.
Per recensioni negative fatte senza collaborazioni non mi è mai capitato di ricevere critiche anche perché cerco sempre di fare recensioni negative con educazione e motivando il mio pensiero che, lo dico sempre, è solo il mio pensiero e non è detto che sia valido!
Credo che l'umiltà paghi sempre...

7)Quanto contano i numeri per te? (Parliamo di lettori fissi, visualizzazioni, commenti). Quanto influenzano il tuo “lavoro” da Blogger?
Più che i numeri sicuramente contano i commenti, ma più per la possibilità di condividere i pensieri che per fare bella figura. Poi certo, se ti seguono in tanti è bello! 😉
Diciamo che ancora non mi faccio account falsi per avere più lettori fissi! 😜

8)Cosa deve fare un Bookblogger, secondo te, per ricevere consensi da parte dei lettori e non ritrovarsi a “parlare da solo”?
Bella domanda… in questo momento ci sono talmente tanti blog letterari in rete che non è per niente facile. Io punto sempre sulla trasparenza.

9)Fiere, presentazioni, saloni del libro. Hai mai partecipato a uno di questi eventi? Raccontaci la tua esperienza.
Mi piace partecipare a presentazioni, fiere e saloni del libro. Quando posso cerco di non perdermeli perché mi piace incontrare gli autori che amo e altri blogger!
Sono talmente folle che sa due anni a questa parte organizzo insieme a Baba del blog Desperate Bookswife un festival letterario in Piemonte che ci sta dando grandi soddisfazioni. Si chiama Libri al Leu e si tiene nel mese di maggio. Lo facciamo per passione e speriamo di reggere nel tempo! 

10)Un consiglio a chi vuole diventare un Bookblogger ma non ha ancora trovato il coraggio di entrare in questo strano mondo che è la blogsfera.
Provateci! Fatelo per voi e non per gli altri. Non aspettatevi nulla che non sia il puro piacere di scrivere e sicuramente sarà una bellissima esperienza.
Tutto quello che verrà in più sarà un valore aggiunto.

Commenti

Posta un commento