REVIEW TOUR: "INK: UNA STORIA D'AMORE TRA LA SETTIMA E MAIN" di Elizabeth Hunter


Oggi Wolves, partecipiamo al Review Tour del romanzo di Elizabeth Hunter "Ink: Una storia d'amore tra la Settima e Main" edito Hope Edizioni.

Emmie Elliot non aveva in programma di rimettere piede a Metlin, in California, e di sicuro non pensava di restarci. Era tornata nella sua città natale con una missione: vendere l’edificio che ospitava la libreria di sua nonna, prima di andare avanti con la sua vita.
Tuttavia, le cose non vanno sempre secondo i piani e, quando Emmie cambia idea, decidendo di riaprire il negozio, serve qualcosa che attiri l’attenzione. Lei ha bisogno di una strategia e di… Ox?
Miles Oxford non è il tipo a cui piacciono le proprietarie di librerie dal carattere riservato. È un tatuatore senza un negozio in cui lavorare e l’ultima cosa che desidera, dopo la fine di una relazione disastrosa, è frequentare qualcuna. Per Ox non bisogna mai mischiare lavoro e piacere, ma, dato che non prova alcun interesse per quella ragazza carina che gli ha fatto una proposta d’affari audace, è sicuro che non si ritroverà in situazioni imbarazzanti e complicate... giusto?
Lei “vende inchiostro”. Lui lo usa per tatuare. Insolito? Sì. Tuttavia, una libreria/negozio di tatuaggi potrebbe essere il biglietto vincente per arrivare a ottenere quel successo che entrambi desiderano. A condizione che ci si concentri sugli affari.
Soltanto sugli affari.


Emmie è una di noi, ragazze, un'amante dei libri, ossessionata da tutto ciò che riguarda la lettura. Si trasferisce di nuovo nel suo paesino di nascita alla morte della nonna Betsy che le lascia la sua libreria. Ha sempre lavorato circondata dai libri e adesso è il momento di mettersi  in proprio, non senza difficoltà.
Ma perchè limitarsi a una libreria quando il locale accanto potrebbe essere affittato per qualche attività inerente al mondo della carta e dell'inchiostro?
Una libreria-cafè? Una libreria che vende anche pasticcini? Perchè non una libreria-tatuaggi?
L'idea le viene quando incontra Ox. Il tatuatore ha appena rotto con la sua ragazza/datore di lavoro, Ginger, che aveva un negozio di tatuaggi proprio di fronte alla libreria di Emmie.
Da qui comincia la loro collaborazione.
Meglio mettere delle regole sin da subito perchè c'è una sorta di attrazione tra i due, ma nessuno di loro può permettersi un fallimento delle nuove attività.
Ma queste regole saranno rispettate?

Questo è un romanzo che mette in risalto i valori importanti come la famiglia e l'amicizia. 

La protagonista, come dicevo all'inizio, è davvero una di noi.
Una ragazza semplice, che si rimbocca le maniche per cercare di dare nuovamente vita alla sua libreria e al ricordo della nonna, acqua e sapone, che non indossa abiti appariscenti che mettono in mostra il suo fisico ma magliette con scritte divertenti sui libri.
Ox, invece, in un primo momento appare come il bello e dannato di turno. Un tatuatore dal fisico notevole che però si dimostra essere tutt'altro. Dolce, protettivo, grande provocatore... "Bottoncino" è il suo preferito (leggete e capirete).

Che dire, questo della Hunter è un romanzo dai toni freschi, dal carattere giovanile, che farà sospirare le più romantiche che vorranno un Ox tutto per loro.

In fondo non c'è niente di male nel sognare un protagonista fatto di carta e inchiostro ed Emmie e la sua maglietta "I ragazzi dei libri sono i migliori" lo sanno benissimo.
 

Commenti