RECENSIONE: "LATENS SOMNIA" di Penelope White



La nostra Annaluna ci racconta le sue impressioni sul romanzo di Penelope White "Latens Somnia".


12 protagoniste diverse, fisicamente e caratterialmente.
12 sogni differenti che contraddistinguono ognuna di loro.
12 diversi atteggiamenti e temperamenti.
Ma un solo ed unico filo rosso che collega il tutto: i sogni latenti.
Latens Somnia è proprio questo: una raccolta di racconti di donne che, al di là di qualsiasi pregiudizio, maschilismo e moralismo sociale, realizzano i loro sogni erotici più oscuri e nascosti...
E tu? Cosa nascondi nei meandri della tua mente...



Mi sento osservata, ammirata; mi sento voluta e Dolcemente Usata.
Ma Dio solo sa quanto tutto questo mi piaccia con lui!

“Sono qui perchè le cose scontate mi annoiano...anche molto”

Ognuno ha un desiderio proibito, ma quante di noi lo ammetterebbero realmente?
Questo Libro è una Raccolta di 12 Racconti, di 12 sogni nascosti nei meandri della mente di 12 donne differenti legate da un unico filo conduttore. 

Il Titolo LATENS SOMNIA  dal Latino significa Sogni Latenti. 
E’ con un lessico sofisticato e raffinato che l’autrice dà il via a questa serie di racconti erotici in cui la donna abbraccia la propria femminilità. Si parla di diverse personalita; 12 protagoniste che si differenziano per carattere, fisico, età e ceto sociale realizzano i loro sogni sessuali più oscuri, al di là di qualsiasi pregiudizio, maschilismo o moralismo sociale. 

La storia è raccontata sempre in prima persona dal punto di vista femminile.Viene spesso sottolineata la doppia identità dei personaggi. 
La Donna è la vera protagonista. 
Gli altri personaggi e i luoghi fanno solo da cornice. L’uomo ha un ruolo marginale, di contorno, il cui solo scopo è quello di sddisfare la compagna. 

Dietro le guance arrossate di Stella, Ambra, Abigail, Valerie si nasconde timidezza, innocenza, così come tanta voglia di osare, esplodere. Sono proprio loro ad uscire dagli stereotipi sociali in cui sono costrette e a realizzare i desideri più reconditi in totale libertà.   
E’ quindi per questo che ogni storia ha il suo stile e la sua particolarità.  Se volete la mia Classifica Personale, ho adorato HIDDEN, il racconto n°2, B-COLLEGE n°3 e BANDAGE n°11; anche se devo ammettere che ci vedrei bene 12 splendidi romance! L’ultimo racconto, Better Than Watching invece ce lo vedrei proprio bene per una mini serie tv hot. 

Consiglio questa lettura a chi vuole evadere dalla routine quotidiana, soprattutto agli uomini . Un libro da 10 e Lode!

Commenti